Pin It

tgcalabriaferruzzano-candidati-sindaciMa è vero quel che si racconta? Che il sindaco professoressa Marisa Romeo, uscente di Ferruzzano, avrebbe atteso l’ultimo giorno della campagna elettorale per rilanciare l’immagine della perla jonica superando il degrado rappresentato dal ruscello fogniario già Canalello? Ed è vero che non ha avuto nessun conforto in questa meritoria opera dall’opposizione e dai candidati delle liste concorrenti? Sembra che il gruppo di lavoro del TR3 Calabria – braccio locale della Tv di Stato – sia rimasto meravigliato dall’assenza di qualsiasi rappresentante delle liste capeggiate dal Dr. Nino Crea e Dr. Giuseppe Morabito all’incontro che era stato fissato per oggi pomeriggio nel Palazzo comunale  per consentire a tutti di illustrare il proprio programma in vista delle elezioni del 6 e 7 maggio per il rinnovo del Consiglio comunale di Ferruzzano.

Avendo trovato solo il sindaco, Marisa Romeo e alcuni rappresentanti della sua lista e qualche impiegato comunale  sembra che gli operatori televisivi abbiano deciso di dare un’ultima opportunità ai Cittadini di Ferruzzano e alle liste concorrenti di partecipare al dibattito convocandoli domani mattina alle 7, sul lungomare cittadino. Sembra ancora che la cosa non abbia fatto piacere alla lista dell’amministrazione uscente Romeo.

Sembra sempre non avendo alcun comunicato stampa ufficiale domattina, venerdi 4 maggio, si tenterà di impedire l’eventuale espressione delle liste concorrenti facendo puntare le telecamere su prodotti dei tempi molto andati come lavori al telaio o “argagni “, brocche di argilla, presentandoli come appartenenti ad arti e mestieri locali nascondendo la tragica realtà occupazionale del paese e l’inesistenza di ogni prospettiva per i giovani che hanno trovato ospitalità come candidati nelle liste contrapposte all’amministrazione uscente.
spinella-giornale-fogne-jpegdsc 4267 8 9 tonemapped-rid-insertSi tratterebbe della prospettazione di una truffa a fronte dell’inesistenza di qualsiasi realtà artigianale similare e di qualsiasi programma di valorizzazione della gioventù di Ferruzzano  alla ricerca disperata di un inserimento in programmi e attività produttive allontanati anche dall’incapacità fin qui manifestata  di valorizzare sul piano turistico la marina deturpata, purtroppo, dagli scarichi fogniari senza che nulla si sia fatto negli ultimi 15 anni come documentato dalle foto pubblicate sul “Giornale di Ferruzzano” nel 1997 in comparazione con quelle che documentano la realtà attuale. La tragedia turistico ambientale finisce così in commedia. Sperando che non risulti invariata per i prossimi 15 anni.

Si esibiscono coperte al telaio delle nonne e bisnonne e reperti archeologici... Non si può vivere di rendita per quello che hanno fatto i nostri avi. Loro hanno fatto. Ma oggi che si fa per potere continuare a dire che esiste il progresso?

Cliccate sulle immagini, si ingrandiranno, e vedrete i particolari della fogna ( non sarà uno spettacolo consigliato per animi sensibili e stomaci deboli.). E si leggerà l'articolo sul ritaglio a sinistra.

Post: A Reggio Calabria entrando a Palazzo Campanella, sede del Consiglio Regionale, è affissa una targa con questa scritta:"Qui la  'ndranheta non entra". Questo slogan è stato posto davanti ad altri palazzi istituzionali, come il Palazzo Comunale ( palazzina giallina tipo edilizia popolare ) a Ferruzzano marina. Un pensiero balena spontaneo leggendo la targa. " La "'ndranheta" non entra perchè è già entrata? ". Comunque ci sembra una scritta imbecille. "Excusatio non petita, accusatio manifesta" è un'espressione latina di origine medievale. La sua traduzione letterale è "Scusa non richiesta, accusa manifesta" ...

immagine-4-targa-comune-rid

Quand'è che si dice che manca il comune senso del pudore?