Pin It

image052Bellissimo successo per la mostra cinofila amatoriale O.L.A. che si è svolta sul lungomare di Brancaleone, all'interno della grande pista da ballo del lido Liberty.Grazie alla Pro Loco di Brancaleone ed all'amore appassionato del presidente, Carmine Verduci per i nostri piccoli amici a quattro zampe. Da un incontro casuale tra Marilene Bonavita presidente della Onlus “Oltre l’Arcobaleno” “O.L.A.” e Carmine Verduci è stato possibile realizzare questa sfilata, che non è stata solo una semplice mostra cinofila, ma un simbolo dell'amore verso i nostri piccoli amici, una passerella dove hanno sfilato padroni e padroncini con il loro compagno di vita e di giochi.  

Una serata all'insegna non solo del divertimento e della curiosità, ma uno spettacolo vero e proprio dove i numerosissimi partecipanti, non solo proprietari dei cani che hanno sfilato, comodamente seduti, magari a sorseggiare qualche bibita hanno potuto assistere allo spettacolo musicale grazie alla partecipazione del chitarrista Alessandro Santacaterina che, con la sua chitarra battente ha eseguito magistralmente dei pezzi di Francesco Loccisano, suo maestro, come il Volo dell'angelo, ed ascoltare le interessantissime relazioni degli ospiti.

image324Primo fra tutti il primario del reparto di veterinaria dell'A.S.P. di Reggio Calabria, dr. Giuseppe Giugno direttore del dipartimento locrese che ha ribadito la necessità di intervenire tutti sul territorio contro il randagismo, ricordando di chiamare il centralino dell'A.S.P. in caso di ritrovamento di randagi o di cani e gatti feriti per strada, a seguire l'intervento del veterinario responsabile dell'unico canile presente in zona, Giuseppe Licciardi, che si è reso disponibile a far adottare i molti cuccioli purtroppo presenti al canile, ribadendo il concetto che un cane non necessariamente debba essere acquistato, ma che è importante dare amore a tanti cuccioli sfortunati. 

image434Fondamentale poi l'intervento della dr. Ernesta Adele Marando, psicoterapeuta e medico ospedaliero sulla pet therapy. Nonché giornalistab e direttore di questo giornale online. Intervento su gli innegabili benefici apportati dalla loro presenza nell'ambiente familiare. La dottoressa, pediatra, ha inoltre esortato, essendo venuta a conoscenza proprio quel giorno di un episodio di inaudibile violenza da parte di tre adolescenti di una località vicina che si son divertiti a lapidare un indifeso micino che andava fiducioso ed inconsapevole loro incontro, con un invito accorato, specie ai genitori a che insegnino ai propri figli l'amore per la vita. Al rispetto per i deboli, che siano esseri umani o animali. Ha chiarito che oltre alla violenza verso gli animali la prima violenza si fa contro se stessi. Che nel tempo si pagherà cara ogni forma di aggressione esercitata. Ha rivolto un invito agli astanti che si dovessero trovare testimoni di simili atrocità: non solo raccontarli dopo come dei semplici delatori, ma intervenire in difesa.

image083-selHa colto al volo l'occasione la presidente O.L.A., Marilene Bonavita, per ribadire che l'unico mezzo di lotta legale a disposizione è la denuncia, denunciare non solo casi di abbandono, ma in particolare casi di violenza e cattiveria gratuita nei confronti degli animali, concetto ripreso dal presidente della Proloco Carmine Verduci indicando il rispetto verso gli altri, animali a quattro zampe e non, come unica forma da portare avanti, ricordando che l'amore che sanno donarci loro è unico.

Infine grande intervento del dr Giuseppe Rispoli, biologo, sull'inutilità della pratica della vivisezione come metodologia ormai obsoleta ed esclusivamente cruenta. Ancora in molti purtroppo disconoscono questa realta, anche se oramai se ne fa un gran parlare dopo il caso Green Hill ed Harlam.

 Ricordiamo che l'associazione Oltre l'Arcobaleno è stata l'unica ad aderire alle varie manifestazioni nazionali che son state fatte per chiudere Green Hill e che ha raccolto ben 3000 firme per la petizione, oggi l'allevamento di cani beagle di Grenn Hill è ancora sotto sequestro, con l'imputazione del reato di maltrattamento ex art. 544/ter del Codice Penale e per violazione del ddl 116 relativo proprio al benessere degli animali da destinare alla sperimentazione animale. Per i cani presenti si stanno completando le adozioni a famiglie.

 Tra i presenti, in vacanza a Brancaleone, inoltre, alcune delle famiglie che hanno adottato i cuccioli di Green Hill, ai quali sono stati fatti grandi complimenti perchè non è facile all'inizio far adattare un cane che è nato, cresciuto e vissuto solo,in locali senza finestre e con scarsa illuminazione, senza mai poter respirare aria o correre su un prato o semplicemente camminare per terra. Sono cani che hanno bisogno di molto amore e coccole, ai quali è stato negato da sempre questo sentimento. Cani allevati solo per essere venduti e vivisezionati.

Fuori concorso, è stata fatta sfilare la piccola pastorina tedesca trovata abbandonata in condizioni veramente pietose,da un gruppo di volontari di Palizzi che da tempo si sta battendo contro il randagismo e che ancora oggi la sta accudendo ed alla quale si cerca una vera adozione

A presentare, i due presidenti dell'O.L.A. e della Pro Loco le tre categorie ormai simbolo dell'associazione O.L.A., “il più bello, il più simpatico ed il più elegante”, ed infine la categoria che ha visto una numerosissima partecipazione, le “razze”, sponsorizzata dalla Novafood, che ha garantito i premi per i primi tre classificati.

Anche per le altre premiazioni, al posto di inutili coppe o targhe, sono stati dati, come primi premi, buoni del valore di 25,00 Euro, offerti da Geo Pet di Marina di Gioiosa,

Acquarium System di Siderno e 4 Zampe di Melito Porto Salvo. I secondi premi, offerti da O.L.A e Pro Loco e , come terzi premi, dei buoni pasto offerti dal “Giro di Boa “ Lungomare di Locri e Lido Persephone di Moschetta.

image334image527Grande ed ineccepibile il lavoro della presidente, dr. Cinzia Genovese e della giuria, composta da Luciana Marando, avvocato e componente del direttivo dell'associazione “Oltre l'Arcobaleno”, Filippo Armonio, vicepresidente di “Naturalmente Brancaleone”, Irene Camberra, biologa, Maurizio Melia, P.s. ed allevatore di cani pastore tedesco, Giovanni Loris Leggio, Assessore allo sport e politiche giovanili del Comune di Brancaleone, ai quali è stato affidato il difficilissimo compito della scelta. Tutti veramente bellissimi, molti ex aequo, ma alla fine i vincitori sono stati:

 Per la categoria il piubello:

1° classificato : BITTA ( BOVARO DEL BERNESE) di Ieria Deborah

2° classificato : ARGO ( SIBERIAN HUSKY) di Galletta Melissa

3°classificato : CHARLIE ( CHIHUAHUA) di Pitacciato Rita

Categoria il piusimpatico:

1° classificato : TOMMY ( Pechinese) di Zaccone Maria

2° classificato : BARONE (Pechinese) di Calabrò Irene

3°classificato : SIEBEN (Barboncino) di Femia Giuseppe

Categoria il piuelegante:

1° classificato : SIMBA (Meticcio) di Lagana’ Sonia

2° classificato : LAYLA (Pechinese) di Calabro’ Irene

3°classificato : BELLA ( Jack russell) di Toscano Francesco

Premio razza: sponsor ufficiale “Trainer “ (Nova Foods)

1° classificato : STARDUST FIREFOX (Cocker) di Capretti Pasqualino

2° classificato : LUCK (Pastore Belga) di Caristo Francesco

3°classificato : GAIA (chow chow ) di Marando Francesca

image545

Insomma non si è trattata di una semplice mostra cinofila, né di una competizione, ma di un vero e proprio evento che è riuscito a racchiudere molteplici argomenti interessanti ed attuali con lo scopo di riunire giovani e famiglie, non solo per il divertimento di una serata ma affinchè potesse restare qualcosa negli animi dei presenti. I due presidenti sono riusciti perfettamente nell'intento.

All'insegna del volontariato e della collaborazione tra associazioni, anche Naturalemente Brancaleone, che si occupa della tutela e della salvaguardia delle Tartarughe marine presenti sul territorio che ha regalato agli ospiti un dvd con il lavoro svolto dal CTS e l’Ass stessa sulle tartarughe marine.

Notevole la soddisfazione degli organizzatori per il gran numero di presenze alla mostra, che si può senza dubbio definire l'evento dell'estate brancaleonese e che ci si aspetta verrà riproposta il prossimo anno.