Pin It

Brancaleone (RC), lì 13 novembre 2012.
folla in piazza per la castagnataUna serata fantastica per festeggiare l’estate di San Martino. Si è svolta a Brancaleone nella sontuosa Piazza Stazione, da poco rifatto il look, alla presenza delle autorità comunali e di numerosi cittadini desiderosi di trascorrere una serata diversa dalle altre. Al centro dell’attenzione sono state le caldarroste e le rinomate zeppole accompagnate da un bicchiere di vino buono delle  contrade brancaleonesi.

Le note musicali del complesso “Vintage Group” hanno conferito alla manifestazione un maggiore significato. La gente, tra cui molti extracomunitari, si è divertita come non mai e sui loro volti era visibile la felicità di aver trascorso dei momenti di aggregazione che, tutto sommato, rappresentano i veri valori di una società multietnica dove il colore della pelle, della religione e dei costumi si fondono per creare un  legame che va al di là di ogni ragionevole considerazione. Se tutto questo è stato possibile realizzarlo l’artefice della manifestazione è stata la Pro-Loco di Brancaleone che con il suo giovane presidente Carmine Verduci, ancora una volta, ha dato prova di saper organizzare eventi di un certo spessore. Al termine della manifestazione, il presidente  Verduci, visibilmente soddisfatto,ha detto:” Ringrazio tutti i soci che hanno collaborato per l’ottima riuscita della manifestazione. Sono persone eccezionali che sacrificano i loro momenti liberi a favore di queste iniziative per il paese, segno di profondo amore per i loro concittadini. Un grazie, quindi, a Samanta, Lorena, Pina, Elena, Domenico, Annamaria, Angela, Veronica Domenico F., Alessandra, Giuseppe ed il complesso Vintage Group per la disponibilità e l’impegno che hanno dimostrato verso questa iniziativa. In controtendenza abbiamo voluto distinguerci dalle altre feste della zona incentivando le realtà musicali del luogo proponendo uno spettacolo musicale di musica leggera italiana riferita agli anni ’70, questo non per disprezzare la nostra tarantella tradizionale che da sempre accompagna questi momenti ma per offrire un diversivo alle altre feste organizzate in zona. Mi auguro – conclude Verduci – che per il futuro si possono organizzare altre iniziative che servono a rilanciare sul piano socio-turistico la nostra amata cittadina”.
                                            AGOSTINO BELCASTRO

Nota di redazione:Articolo inviatoci dall'autore. Pubblicato anche su "il Quotidiano di Calabria"

Aggiungi commento

10


Codice di sicurezza
Aggiorna