Pin It

Sotto l’occhio smarrito del capo dell’amminstrazione davanti le telecamere di Telemia. La TV dei due mari. Una moltitudine si chiede sgomenta dove sia andato a finire il senso del decoro e della misericordia. Moltitudine tramortita dalla cultura tradizionale della zeppola. Pare che all’Università di Messina, a fine anni ’60 del millenovecento, lo studio della zeppola e della tarantella fosse un mito! A scapito, mi viene da pensare, dell'insegnamento e consequenziale apprendimento della logica e dell’etica. E del decoro che appare latitante.


dibattitonews-pagina-cimitero ferruzzanoDa oggi nelle edicole della Calabria, in particolare della fascia ionica, viene diffuso il periodico mensile DIBATTITOnews di dicembre con mio articolo sul servizio al Cimitero di Ferruzzano superiore, dei  “Kaos Kalabro”, andato in onda il 18 scorso.Inzio da oggi strenuamente la campagna a favore della costruzione di un nuovo cimitero alla marina di Feruzzano. A che i nostri morti possano riposare in pace in un luogo decoroso e sicuro e non abbandonati in luoghi spaventosi, disastrati, lontani, irraggiungibili. Dove le madri  e i padri non possono andare a piangere sulla tomba dei loro figli. Dove i fratelli non possono piangere sulle tombe dei loro fratelli.

Bisogna che il Cimitero sia nei pressi dei luoghi abitati, che si possa andare facendo una lunga passeggiata. Che ci si possa fermare a pregare davanti le Tombe dei propri cari e poi tornare nelle proprie case senza dovere affrontare viaggi su strade insicure per raggiungere posti malsani e isolati.

Andate su questo link per farvi un’idea di quello che affermo:
http://www.radiocivetta.eu/index.php/archivio-mainmenu-44/1063-due-novembre-il-giorno-dei-morti-in-onore-al-medico-domenico-marando.html

  • Chi è d'accordo sulla mia mozione, costruzione di un nuovo cimitero a Ferruzzano marina, a pochi chilometri dal centro abitato, scriva "mi piace" sulla mia pagina di Facebook o invii qui un commento.

Post: Post: Se vi trovate in posti lontani dove non potrete trovare nelle edicole il DIATTITOnews, state sereni. Dovrete attendere circa un mese dalla diffusione in edicola, in prossimità della pubblicazione del numero successivo, e lo troverete sull’altro mio giornale web www.jeaccuse.eu dove vi è la raccolta dal 2008 ad oggi. In un modulo dedicato. Si scarica ovviamente gratis. Per l’amore dell’informazione.

Tengo a precisare che i miei giornali non sono sponsorizzati nè ricevono fondi pubblici. Sono nati e mantenuti solo soldi tratti dal mio borsellino. Dal mio stipendio. Tanto per essere chiari. E pochissimi lo farebbero! Per essere ancora più chiari!

Ernesta Adele Marando Direttore nata a Ferruzzano con orgoglio

Nota di redazione: Se cliccate sull'immagine della pagina del DIBATTITOnews si ingrandirà.

Ecco a voi ora "la perla "nera". Il video girato dai fantastici ragazzi di "Kaos Kalabro" per la tv dei due mari Telemia. Emittente calabrese a cui vanno i complimenti della radazione del nostro giornale.

 

Aggiungi commento

10


Codice di sicurezza
Aggiorna