Pin It

SI  APRE  UN CONTENZIOSO CON L’INDIA -  PREGIUDICATI IL LAVORO ITA(G)LIANO E  LA SITUAZIONE DEI SOLDATI DEL SAN MARCO – LUTTWAK SULLA CASTA GIUDIZIARIA ITAGLIANA.

amx-bare volantipx 300I nostri lettori sanno che siamo stati i soli nell’ITAGLIA che assisteva estatica all’instaurazione della dittatura di MONTI eseguita da NAPOLITANO per ordine di BARAK OBAMA e ANGELA MERKEL a segnalare la strumentalità dell’ “opposizione” della LEGA NORD. Ricordando i rapporti privilegiati che s’erano evidenziati nel maggio 1999 quando LA PADANIA all’improvviso ospitava una pagina intera di pubblicità di FINMECCANICA e invitava i militanti leghisti ad acquistarne le azioni. Il quotidiano leghista fino al giorno prima aveva sparato a zero su FINMECCANICA denunciano la strage di piloti eseguita facendoli volare sugli AMX-BARE VOLANTI per i quali erano stati consegnati dallo stato itagliano novemilamiliardi di lire.

A scatola chiusa visto che il prototipo dell’AMX era caduto in fase di collaudo, Era morto il collaudatore. E ciò nonostante, prima di individuare le cause del disastro era stata avviata la produzione in serie dell’aereo. Abbiamo ricordato ancora  l’eliminazione politica dei Parlamentari della LEGA NORD contrari alla svendita degli ideali leghisti sottostante a quell’operazione. Che aveva visto in prima fila MARONI la cui moglie era stata assunta da FINMECCANICA. Sulle morti dei piloti e sul resto nessuna indagine da parte delle terribili procure di MILANO o di BUSTO ARSIZIO. Oggi, all’improvviso, con un senso di opportunità da vacca spagnola si spara una indagine che coinvolge direttamente il governo indiano e la fornitura alle forze armate indiane di elicotteri prodotti da FINMECCANICA. Il risultato è stato l’immediato congelamento della commessa e il  possibile inserimento di FINMECCANICA nella lista nera dei fornitori inaffidabili. Il che fa bene alla strategia della mafia giudiziaria di distruzione oltre che delle Libertà dei Cittadini di quel che resta del Lavoro e dell’economia itagliana in un mercato, quello indiano, che così sarà più aperto e pronto ad accogliere iniziative commerciali e industriali tedesche annullando quelle itagliane.

Ma quello che più ci preoccupa in questo momento è l’idiozia e l’incapacità di chi ha creato il contenzioso con l’INDIA nel non avere considerato come simili iniziative possono pregiudicare la condizione attuale e la vita dei due eroici militari del BATTAGLIONE SAN MARCO, GIRONE e LA TORRE, rispediti in INDIA per esservi processati per avere compiuto il loro dovere respingendo un attacco dei pirati che attentano alla libertà della navigazione. Questo ci preme segnalare al momento. Che SAN MARCO li aiuti a sfuggire all’ingiustizia di cui sono vittime. Oltre che vittime dell’idiozia ipertrofica della mafia finanziaria e della mafia giudiziaria che hanno stabilito, come spieghiamo in altra parte del Giornale, di distruggere Dignità e Lavoro in ITAGLIA.

Descritta splendidamente in una risposta data da Edward LUTTWAK intervistato a TOKIO dopo le condanne degli scienziati itagliani ritenuti dal giudice colpevoli di non avere previsto un terremoto. Disse fra l’altro ( dopo avere premesso che la notizia era stata ripresa con il “ senso del ridicolo rinvenibile sulla stampa europea o americana...”)  di pensare  “...che emerga ormai con chiarezza l’istinto della casta giudiziaria italiana: Per aumentare il proprio potere bisogna espandere il perimetro della criminalità. E’ una china pericolosa già emersa in diversi casi di incidente industriale...A Tokio o negli USA i problemi di tipo professionale sono gestiti da professionisti secondo criteri professionali. In questo modo si evitano invasioni di campo da parte di chi per il solo fatto di indossare una toga pretende uno strapotere incontrollato...In America ... per andare in galera devi essere condannato. Puoi essere fermato in una stazione di polizia, questo sì, ma poi devi recarti davanti a un giudice col tuo avvocato. L’idea che la procura possa prelevarti dalla strada e metterti dietro le sbarre è inaudita... Il problema però è “chi” sta in carcere: perlopiù persone non condannate in attesa di giudizio. Questa è un’aberrazione tutta italiana,... Penso per esempio ai sismologi de l’Aquila accusati di omicidio colposo, ovvero di non aver predetto il terremoto. E’ il segnale di un totale impazzimento del sistema giustizia. Al posto di quei sismologi io mi presenterei in aula con dei costumi da pagliaccio da portare in dono ai magistrati. Penso anche al processo Eternit, alla vicenda di Calogero Mannino tenuto sotto torchio per diciotto anni fin quando la Cassazione – i cui giudici sono pagati il doppio dei nostri giudici della Corte Suprema – lo assolve, ma adesso la procura di Palermo lo accusa di nuovo. Questa è persecuzione giudiziaria. Anche il caso Dell’Utri rientra in questa analisi.... Gli episodi cui ho accennato procurano il disprezzo e il ridicolo di tutto il mondo, sembra incredibile che il denaro pubblico italiano possa essere impiegato in questo modo. Una giustizia così lenta, inefficiente e ingarbugliata è il grande ostacolo all’investimento estero. Giudici, procuratori e avvocati sono tutti impegnati in una congiura contro la giustizia... In Italia a causa dei comportamento dei magistrati c’è pochissima libertà individuale. La libertà dei cittadini è alla mercé di una casta autogovernante, fondamentalmente anarchica. Giudici che rimandano una causa di un anno, la procura che decide di perseguitare una persona per mera antipatia. I magistrati italiani sono ben al di sotto del livello europeo, più in linea con i colleghi dei Paesi arabi.”.
.

Aggiungi commento

10


Codice di sicurezza
Aggiorna