Pin It

A proposito di “vittorie”e “sconfitte” dei candidati nella lista PdL alle elezioni al sesto ex-ottavo Municipio di Roma  

wp 000035-px 800

Dolcissima Adelina Ernestina,
ho fino appena di leggere l’articolo che hai pubblicato ieri sera dal titolo "Le elezioni al sesto ex-ottavo municipio di Roma. Risultati e considerazioni ", Ti manifesto, come faccio da sempre, tutta la mia ammirazione per la Tua Carità. Il Coraggio, la Dignità con cui manifesti il Tuo essere in un mondo che, grazie a Dio, non si esaurisce nelle ipocrisie e vigliaccate, boicottaggi e agguati di TBM e delle TBM di ogni periferia che, come abbiamo avuto modo di verificare più volte si trovano anche al centro di città che si spacciano per luminose ma sono infinitamente peggio. Se qualcosa posso invitarTi  a praticare è un minimo di ironia, quel "buon senso, tolleranza e strafottina", che il Tuo splendido sorriso Ti consentirebbe.

Tu sei stata “punita” perché sei diversa. Sei Pulita... E' questo che Ti fa vittoriosa! Ma proprio in una Vittoria che nessuno può sottrarTi, comeTi riconosce Padre Gioele e come la evidenzia Azzurra, non abbiamo bisogno di lanciare sfide a nessuno. Proprio nella consapevolezza di avere operato disinteressatamente e di avere accettato una proposta elettorale per avere la possibilità di operare ancora meglio, non abbiamo bisogno di enunciare semplici verità che ai farisei e agli ipocriti di sempre, di TBM e di dovunque, possono dare l'alibi di dire di sentirsi aggrediti e operare come hanno operato per respingere l'aggressore. Che è, che sei, che siamo, per il solo fatto di avere Tu operato ed enunciato un programma del fare, per alleviare le sofferenze individuali di soggetti sbattuti come foglie al vento; facendo acquistare, o riacquistare  fiducia e quindi sottraendoli ai loro padroni, agli spacciatori, agli sfruttatori, comunque mascherati e definibili che non accettano di perdere nessuno degli schiavi che ruotano intorno a loro e che li fanno esistere in una esistenza infame che è la sola concepita e per la quale lottano. Anche e soprattutto impedendo – è il Tuo caso – che il vento della Carità, della Dignità. dell'autostima fatta riconquistare, spazzi i loro domini e li privi della base non del loro potere ma della loro esistenza poggianti sulle miserie altrui. Imposte, sfruttate, strumentalizzate. La percezione animale di come il Tuo Spirito di Carità, la Tua preparazione, la Tua capacità di fare attentino al loro essere infame li ha fatti reagire. Con tutti i complici che per compiacenza, viltà, incapacità, stanchezza si trovano a sorreggerli.

Ma la consapevolezza di quanto siano pericolosi, per Te, per noi, per i poveri sciancati che hai aiutato e aiuti, ci deve fare trovare strumenti, anche di approccio, tali da avere la possibilità di operare al riparo di ciò che hanno dimostrato di sapere e potere scatenare. Con complici istituzionali a ogni livello e capaci di ogni infamia e bassezza. Che vengono votati proprio perché senza ideali, senza programmi, senza Carità. Come provano, da diverse angolazioni, l'aggressione contro di Te, la Tua Carità, i Tuoi programmi e lo scempio della "fontana" piena di siringhe nel parco giochi alla fermata delle autocorriere.

Ernesta carissima, abbiamo tanto su cui riflettere. E anche solo avere avuto vicini, riscoperti o riacquistati degli Amici, pochissimi ma davvero tali, arricchisce anche questa esperienza. Che valuteremo al meglio, ma, Ti prego, senza correre, e far correre, rischi inutili.
Un abbraccio.  Falco Verde
Mail giunta alla redazione inviata da Falco Verde

Altre osservazioni, riflessioni e considerazioni di redazione: L'immagine sopra pubblicata dimostra le condizioni attuali della fontana “monumentale”a  Tor Bella Monaca – TBM -, in Via Dell’Archeologia all’altezza del numero civico 139, sede di uno dei 193 seggi elettorali del sesto ex-ottavo municipio. Fontana con annessa palude. Si noti l’acqua putrida, stagnante da mesi se non da anni, nella quale galleggiano siringhe, immondizie e quant’altra spazzatura pericolosa… Nello sfondo l’edificio scolastico tinto di rosso dove centinaia di cittadini, anche accompagnati da bambini, nei giorni scorsi sono andati a votare. Scuola regolarmente frequentata da bambini e ragazzi in tempi di scuola. Da settembre a giugno! Una scuola con intorno non un parco giochi, ma un parco di morte…  La fontana è sita in un piccolo parco giochi per bambini!!! Che riporta ad un campo profughi malandato…

Sulla fontana “monumentale” una scritta gigantesca:”BERLUSCONI MAFIOSO!”. Mafioso perchè? Ingiuria gratis! I mafiosi sono altrove ma non si toccano! Scottano! Ma Berlusconi non fa paura. E' un buono e un generoso. Ma fa invidia e questo è il motore della diffamazione e dellle calunnia cui è sommerso dai "troppo buoni"...

wp 000030- px 500
Una critica e una domanda al Presidente uscente e ricandidato Massimiliano Lorenzotti:

“Presidente Lorenzotti, non sarebbe stato il caso di bonificare almeno le zone intorno ai seggi elettorali? Ripulirli dall’immondizia, dalle siringhe e dalle scritte infamanti e calunniose? Lei è o non è un rappresentante del PdL il cui leader maximo è proprio il Dr. Berlusconi? Ma anche se ci fosse stata la scritta di un Suo avversario politico avrei posto la stessa domanda! Non Le sembra che forse sarebbe stato più rispettoso ed efficace dimostrare una maggiore attenzione all’igiene e alla sporcizia morale dei murales calunniosi, prima di innalzare stendardi sui pali della luce? Non si vincono le elezioni tralasciando atti dovuti, quali attenzione e amore per i Cittadini. Perché si fa solo brutta figura e si va in pasto a chi non vede l’ora di criticarLa! E Lei ha dato loro il destro!E di critiche ne ha avute molte trascinando chi nella cordata era con Lei. Nonostante...

 img 0718-510 px part lorenzotti poster

Gli stendardi lasciamoli ai Santi che meritano di essere innalzati sopra le nostre teste! Ma a nessun altro! Fino a quando gli studenti troveranno davanti la loro scuola, in Via dell'Archeologia 139 e altrove, panchine immerse tra i rifiuti e la sporcizia. Fino a quando dalle fontanelle non scorrerà acqua limpida e non galleggeranno nella paluse sirignhe usate par dare la morte con eroina ed altri intugli micidiali. Fino a quando i nostri ragazzi potranno girare in sicurezza e al posto della "canna" o della polverina bianca che annienta il loro cervello e la loro vita, potranno invece  avere affetti, una scuola sicura e la certezza di un lavoro. Prima di allora dobbiamo vivere come in lutto, perchè in lutto siamo. La maglio gioventù si brucia sotto gli occhi indifferenti di chi mira al potere offrendo buffet di inizio e fine campagna elettorale. Perchè si pensa che riempire la pancia a dei diseredati serva a placare i loro incubi di non riuscire ad arrivare fine settimana.  

wp 000040-px 500

Aggiungi commento

10


Codice di sicurezza
Aggiorna