Pin It
civetta 020.jpgIn questi giorni abbiamo pubblicato articoli e documenti sulla "Mala-Amministrazione" del Comune di Ferruzzano. Sono giunti dei commenti interessanti agli articoli "Ferruzzano come l'araba fenice: distrutto e "risorto" dalle sue ceneri" del 9 agosto scorso. Commenti pubblicati in ordine cronologico di arrivo. Risposte puntuali dalla redazione.

Il primo commento che pubblichiamo è del Sig. sindaco di Ferruzzano, la professoressa Maria Romeo, indirizzato al direttore del giornale in forma di lettera. La risposta del direttore.

Questa notte giunge un altro commento a firma" Sete di giustizia" sempre in relazione allo stesso articolo di riferimento.

E ancora commenti giunti all'articolo pubblicato ieri sera, 16 agosto,:" I primati di Ferruzzano: per la prima volta l'Ufficio Tecnico Comunale... ". Dal visitatore a firma "sommerso". Risposta della redazione.  E ancora un altro commento da Falco Verde

Li pubblichiamo intralmente. Sono già stati pubblicati nello spazio dei commenti dove sono stati inviati a piè degli articoli mensionati.

 

Commenti (3) Commenti RSS

1. 11-08-2008 15:05
correzzioni e precisazioni
Cara cugina, leggendo l'articolo da te pubblicato, ho notato una scarsa conoscenza da parte tua della burocrazia e dell'iter che regolano l'organizzazione operativa degli Enti Locali. Dovresti saperlo, ogni Comune deve approvare, ogni anno, il bilancio di previsione e il bilancio consuntivo. Il bilancio di previsione è comprensivo delle opere pubbliche finanziate e previste per l'anno in corso; e di quelle che si vorrebbe realizzare, piano triennale. Il piano triennale, se l'opera prevista non viene finanziata, viene riproposto, con aggiornamenti o con l'aggiunta di altre opere che si ritengono necessarie allo sviluppo, ogni anno, in fase di approvazione di bilancio di previsione. Lo stesso avviene per le opere finanziate e incluse nel piano annuale. la voce, "metanizzazione" che Tu vedi riportata ogni anno, non significa che si raddopia o si triplica il finanziamento, ma che l'opera, seppur finanziata, non è stata eseguita o completata. Per l'anno in corso è stato approvato il piano delle opere pubbliche relativo al 2008 e il piano triennale 2008 - 2010. Per quanto concerne la stradella pubblica da te indicata, e che tu ben conosci, non è stata chiusa da nessuno per il semplice motivo che non è mai stata aperta sin dalla sua costruzione per opposizione della Ferrovia, cosa d'altronde facilmente dimostrabile. Per quanto concerne l'assegnazione delle abitazioni costruite per i terremotati del 1978, la graduatoria è stata redatta dal Commissario ad Acta Dott. Stranges, nominato dalla Regione Calabria nel 1997, e regolarmente pubblicata e divenuta esecutiva nei termini di legge. Le sentenze del TAR Calabria e del Consiglio di Stato, che hanno sempre dato ragione all'operato del Commissario dimostrano la validità della graduatoria stessa. A quanto sembra, è utile ricordarti che le abitazioni sono state date agli aventi diritto "in gratuita proprietà", con il solo divieto, decennale, di vendita o di variazione di destinazione d'uso. L'operato dei proprietari nulla ha a che vedere con l'Amministrazione Comunale. Per quanto riguarda le luci realizzate nel cortile del Plesso scolastico, ti preciso che non rientrano nella pubblica illuminazione e, quindi, sono funzionanti soltanto durante il periodo di operatività scolastica. Per tutto il resto, mi limito a dirti che ti stai servendo di un mezzo di informazione che, però, ahimè, non fa comunicazione. Ti abbraccio, con l'intensità che vuoi tu.
Maria Romeo Sindaco di Ferruzzano
Visitatore Romeo Maria

 2. 11-08-2008 16:50
Risposta al Sindaco di Ferruzzano
Gentile Sig. Sindaco Professoressa Maria Romeo,
ho letto il Suo commento dal titolo:"correzzioni e precisazioni". Eccomi a Lei.
Inizio la mia risposta dalla Sua conclusione. Io non mi sto “ servendo di un mezzo di informazione chè, però, ahimè, non fa comunicazione” tanto per parafrasare il Suo dire. Io FACCIO INFORMAZIONE E FACCIO COMUNICAZIONE! E Lei bene lo sa.
La Sua risposta, sebbene ridondante, non dà alcuna spiegazione né risposte trasparenti a nessun quesito posto da RadioCivetta.
Il NULLA IN CONCRETO!
1) Come sia stata redatta la graduatoria per l’assegnazione delle “casette”. COME! Non chi, né quando. COME!
2) L’illuminazione Scuole. La Sua risposta non è soddisfacente. La Scuola, materna ed elementare, funziona di mattina e di pomeriggio e in quelle ore l’illuminazione artificiale non serve. Siamo quasi ai tropici e il sole tramonta sempre la sera, non siamo a Capo Nord. E non ci sono corsi serali. O forse li volete istituire per qualche ripasso grammatica e sintassi, nonché master sulla comunicazione, sulla trasparenza e sulla legalità?
3) In merito alla Sua risposta sulla chiusura della stradella qui riportata: “Per quanto concerne la stradella pubblica da te indicata, e che tu ben conosci, non è stata chiusa da nessuno per il semplice motivo che non è mai stata aperta sin dalla sua costruzione per opposizione della Ferrovia, cosa d'altronde facilmente dimostrabile.” Le chiedo: in base a quale motivo la “Ferrovia” si è opposta a che fosse aperta? Io nei tempi passati, e non solo io, ricordo non ci fosse alcun praticello verde disteso sulla carreggiata, ma solo cemento! E la “Ferrovia” come mai non ha preteso anche la chiusura dell'altra strada adiacente? Quella che, partendo dalla statale 106, dritto per dritto e perpendicolarmente si “immette” sulla ferrovia stessa e si incrocia alla fine con la stradella chiusa? Praticello 10 metri dopo l’incrocio. Stradella parallela alla strada ferrata! Quale la logica? Ci dia una spiegazione convincente e circostanziata, Signor Sindaco. Ce la dia la "Ferrovia". Ci farebbe vedere l'Ordinanza da "essa" emessa? Perchè non vorremmo passare per visionari, non lo siamo!
Per quanto riguarda la voce "Metanizzazione" e altro Le risponderò. Puntuale. Non voglio dilungarmi oltre ora. E’ pomeriggio d’agosto, fa caldo e la siesta è sacra d'estate, quando si può! Ma Le prometto che dedicherò un intero articolo, io personalmente, al Suo cortese Commento. Ora mi preme risponderLe subito, dopo avere letto la Sua gentile comunicazione, sia per una questione di cortesia, sia perché potrebbe pensare, se non Le rispondessi repentinamente, che non ho argomenti validi per risponderLe. Ne ho invece e molti e documentati.
Affettuosamente.

Sua cugina Ernesta Adele Marando Medico e Giornalista.
Direttore Responsabile e proprietario del giornale on line RadioCivetta

 

3. 17-08-2008 00:45
Precisazioni per la Realtà
In merito alle case destinate agli abitanti di ferruzzano superiore si può affermare che nemmeno la graduatoria del dott.Stranges è stata di fatto rispettata.Infatti come mai nuclei familiari di 4 persone hanno avuto l'assegnazione di un alloggio piccolo?

Visitatore Sete di Giustizia

____________________________________________________________________________________________________       

Ecco i commenti relativi all'articolo:"  I Primati di Ferruzzano...":

Commenti (3) Commenti RSS

1. 17-08-2008 00:06

Solo a Ferruzzano si progettano e si costruiscono le Palestre senza bagni e senza spogliatoi nel 2000...... e poi nel 2008 bisogna fare i dovuti adeguamenti....e con quale concorso pubblico si assumono i responsabili degli Uffici Tecnici Comunali?Anche per il giudice più volenteroso sarebbe complicato e forse impossibile risalire alla verità degli intrighi e del sommerso .......
Visitatore Sommerso

2. 17-08-2008 06:35
Risposta a "sommerso"

Per fare chiarezza basta volerlo. E basta un solo giudice dotato di buona preparazione, buona coscienza e buona volontà. Non è poi così complicato trovare il bandolo della matassa. E non ci vuole nemmeno una intelligenza straordinaria. Quello che necessita è l'imperativo di volere onorare la Giustizia. Avere il dovere e la curiosità intellettuale, oltre che morale, di vedere chi sta dietro a "tanti affari". Di ristabilire l'ordine delle cose. Di fare rispettare le persone oneste. Cordialmente. 
La redazione

3. 17-08-2008 07:39
Locri: La mafia del potere smascherata ...

E' fantastico. Gli addetti agli uffici recnici comunali possono autorizzare ogni violazione delle Leggi dello Stato, nel silenzio complice di giudici e istituzioni. Il documento pubblicato da Radio Civetta ne è la prova. E conferma che è giusto che i giudici perseguitino i poveri diavoli che chiedono Giustizia rivolgendosi e rompendo le scatole ai componenti del Tribunali, delle Corti, delle Prefetture e, via via, fino al CSM, al ministro di Giustizia e al Capo dello Stato. Basta una istanza a un responsabile di ufficio tecnico comunale e si può violare ogni Legge. Lasciando in pace e nel sonno ogni altra istituzione, nazionale e locale.
Sono con Voi.

Auguri Avvocato del Diavolo
Visitatore Falco Verde

Aggiungi commento

10


Codice di sicurezza
Aggiorna