Pin It
gocce di acqua.jpgbig bang px180.jpgPer due milioni di anni, senza alcuna tregua, pioveva a dirotto alla formazione del globo terrestre avvenuta quattro miliardi e mezzo di anni addietro. Ciò è avvenuto in seguito ad una grande esplosione cosmica in cui si è formato il sistema solare: il sole al centro e i pianeti con le loro lune che gli vanno appresso girandogli attorno con orbite più o meno ellittiche e con velocità diverse. Quella spaventosa esplosione di materia incandescente formò anche il nostro pianeta che si porta appresso tutti i 92 elementi di chimica che conosciamo oltre a quelli  instabili e radioattivi e ad una sola luna.

Quella pioggia che ininterrottamente cadeva sulla terra  per milioni di anni continua ancora a cadere ma con ritmo assai ridotto. Fino a 475 milioni di anni addietro, nel periodo ordoviciano, le piante invadevano la terra e i mari brulicavano di pesci, l’acqua che cadeva sulla terra sotto forma di pioggia era “pura”, cioè sempre la stessa. Ad essa non erano mischiate acque di evaporazioni di sostanze organiche: foglie, fiori, respiro di animali o carcasse di essi anche se in epoche antecedenti vi erano cellule eucariote o procariote.

coprt 200 mem col jpeg.jpgEra il 23 ottobre 2008, ricorrevano centouno anni dal tremendo terremoto che distrusse Ferruzzano e quel giorno si celebrava una messa a ricordo dei defunti periti sotto quelle macerie. La giornata era limpida con qualche nuvola, temperatura gradevole, 23° gradi centigradi e tutto ad un tratto sul parabrezza della macchina  che guidavo è apparsa una goccia d’acqua, poco dopo un’altra e altre ancora e poi niente più. Non so per quale recondito pensiero mi è venuta in mente mia Mamma e successivamente tutti i miei cari defunti e quelli che chiedevano aiuto prima di perire sotto le rovine del terremoto. Quella prima goccia d’acqua poteva essere benissimo una lacrima della mia Mamma.
Mia Mamma era forte e non l’ho vista mai piangere tranne una sola volta e mi sono tanto rattristato. Tutte le mamme piangono qualche volta per motivi di una certa gravità e soprattutto per motivi che riguardano i propri figli. Quella prima goccia d’acqua sopra il parabrezza matematicamente poteva essere una lacrima di mia Mamma o di gente sofferente e matematicamente era impossibile che prima dell’epoca ordoviciana del quaternario ciò potesse avvenire o verificarsi.

L’eterno ciclo dell’acqua, dopo il quaternario è diverso. Non è quello che è stato per milioni di anni, sempre la stessa acqua ad evaporare appena toccato il suolo rovente della terra per ricadere appena toccati gli strati freddi dell’atmosfera. L’acqua che piove ora si forma sempre dall’evaporazione, ma evaporazione anche di molte sostanze organiche prima mancanti. La sola respirazione giornaliera delle persone sulla terra rimonta a milioni di tonnellate di acqua per non dire di altro.

Il big bang lanciò nello spazio dell’universo il globo terrestre costringendolo a farlo ruotare attorno al sole, facendogli fare orbite ellittiche, facendogli osservare scrupolosamente regole divine e matematiche che in parte l’uomo è riuscito a capire. Quali sono i progetti di Dio?  Chi è Dio? Dio è l’Essere perfettissimo creatore del Cielo e della Terra.                          (continua)

Ferruzzano. 27 ottobre 2008.
ROMOLO MARANDO

Aggiungi commento

10


Codice di sicurezza
Aggiorna