Pin It
canada_quebec1_130_pxalitaliaAppello di un italiano all'estero: Alitalia ricordati dei collegamenti con  l'est del Canada e delle persone non più giovanissime... ripristina il volo Roma/Montreal/Roma.
... Spero che qualche membro della famosa cordata si ricordi degli italiani all’Estero, non soltanto durante la campagna elettorale.

Finalmente dopo tante polemiche la nuova Alitalia in compagnia di Airfrance solcherà i cieli di tutto il mondo. Noi italiani di Montreal, Quebec e di tutto l’est del Canada speriamo che si ricorderà di noi.

montrealL’11 giugno 1991 , quasi 18 anni fa, la nostra compagnia di bandiera Alitalia abbandonava  il collegamento aereo Roma /Montreal e viceversa, trasferendosi a Toronto (Ontario). Noi italiani di Montreal abbiamo tanto creduto alle promesse del’ex governo Prodi di far ripristinare il collegamento Montreal/Roma e viceversa.  Non perché noi italiani non troviamo un volo per tornare in Italia, i collegamenti con la capitale ci sono. Adesso c’è la possibilità di voli diretti per Fiumicino con le compagnie Air Canada, e  Air Transat, aeromobili competitivi con quelli di Alitalia. Il problema è un altro,  riguarda soprattutto  le persone meno giovani. Una volta con Alitalia consegnavamo i bagagli a Montreal aeroporto di partenza e poi li ritiravamo all’aeroporto di arrivo, per la maggior parte dei casi, a Reggio Calabria, Catania ecc ecc. E tutto era più semplice.
Invece con altre compagnie aeree , bisogna scendere allo scalo  internazionale di Roma, scappare  per prendere i bagagli, fare dogana, riconsegnare i bagagli al chek-in e riscappare allo scalo nazionale per non perdere le coincidenze per altre destinazioni. Per un giovane si può anche fare, ma mi ripeto per una persona anziana è molto difficile, solo il pensiero di tanto traffico considerando anche il ritorno,  è meglio rinunciare al viaggio in Calabria.Vorrei ricordare che solo la provincia del Quebec è cinque volte più grande dell’Italia per cui il problema del numero dei passeggeri non credo che esista.
Speriamo che qualche membro della famosa cordata si ricordi degli italiani all’Estero, non soltanto durante la campagna elettorale.

Vincenzo Pedullà     Montreal, 12-gennaio 2009 hore 15:54