Pin It
velletrivelletri_castelloCandidati con buone intenzioni e fattività cercasi per il Comune di Velletri. E che non siano litigiosi

Nel Comune di Velletri, ultimo dei Castelli Romani, si litiga molto di frequente. La Sua Giunta comunale può essere di sinistra, di centro sinistra, di centro, di centro destra, di destra, ma le infinite liti, discussioni, colpe e discolpe, sono sempre le stesse.

Si governa soltanto addossando tutte le colpe alla precedente Giunta Questo per coprire l’inefficacia, l’inconsistenza e talvolta l’incapacità di adottare decisioni soltanto per paura di sbagliare e quando vengono prese con timore, vengono sbagliate. Per fare queste cose ci vuole coraggio ed abilità, doti che mancano a tutti gli amministratori fino ad ora in carica.

Naturalmente smarritosi nei meandri della volubilità decisionale si perdono di vista i problemi più urgenti che interessano la gente.

Uno dei problemi gravi che affligge la comunità Veliterna è quello dell’acqua.

La Concessionaria ACEA ATO 2, diciamo la verità, non è in grado di gestire il servizio dell’acqua in quanto pensa solo ad incassare più denaro possibile per guadagnare dismisuratamente in barba agli utenti.  Sembra nessun richiamo o controllo da parte delle Autorità preposte.

La Concessionaria ha chiesto un aumento del 6% sulle bollette dell’acqua senza garantire una adeguata ristrutturazione di tutta la rete idrica e la ricerca di nuove fonti al fine di far fronte all’emergenza che puntualmente si presenterà con la nuova stagione estiva.

Non si comprende poi perché la ASL non intervenga per la verifica dell’acqua a seguito di denunce da parte di esperti degli Utenti  per la presunta presenza nell’acqua stessa di sostanze nocive. La ASL dovrebbe diramare un comunicato per spiegare se il timore degli Esperti sia infondato, mentre se questi stanno nella verità quali provvedimenti saranno presi.

Si deve andare a chiedere aiuto a “Striscia la notizia” ?

Naturalmente il grido che si è elevato dal “Comitato Acqua Pubblica di Velletri” in costante riunione, pubblicato dal giornale “LA TORRE” di Velletri, unica voce di diffusione, del 28 novembre 2008, cadrà nel vuoto sia per l’insensibilità e sia per l’incapacità di intervenire da parte della Regione, della Provincia e del Comune di Velletri.

Già, il Sindaco e gli Assessori del Comune di Velletri pensano solo a proteggere le poltrone faticosamente conquistate facendo “spallucce” ai veri problemi che affliggono i cittadini.

Cari Veliterni, è inutile votare per coloro che in campagna elettorale promettono mari e monti sapendo di non poter o voler mantenere gli  impegni. Bisognerebbe votare solo per coloro che vogliono veramente il bene del paese. E’ difficile trovarne uno. E’ un sogno? Si è proprio un sogno!

E così continua la penosa scelta di qualche persona valida che non appare e quindi salgono al potere coloro che non hanno la capacità o meglio la volontà di interporre i propri interessi a favore della comunità.

Pensate che si vuole adottare il federalismo! Povera Italia!

Marforio  15.01.09