Pin It
ramsed_100lul_100Nell’aia prospiciente il casale, in campagna, in un giorno uggioso, si è tenuta un’assemblea di animali per bene della zona.
Presenti alla riunione vi sono: i due cani da guardia, Ramsed e Lulù, la gatta di casa, Miù e gli aggregati: Mammagatta con i due figli, Speery, il più grande che sembra un aristogatto e Puffy, il più piccolo, bianco e nero, che per quanto mangia è diventato una palla, ad essi si è aggiunto il gatto dei vicini, Celestino, con un manto color beige e bianco, di corporatura alquanto forte.

Prendendo la parola Mammagatta dice ai convenuti “Certo che per me è offensivo aver dato mamma_gatta_100alle persone indigenti quella carta di povertà! Mettere a nudo la propria condizione di miseria è proprio umiliante. Pensate se mi avessero dato quella card, l’avrei rifiutata e non sarei andata a comprare i croccantini nemmeno se avessi avuto fame.”

“Dici bene tu! Per fortuna te e i tuoi figli non avete bisogno di elemosinare” interloquisce Miù,”voi mangiate bene come d'altronde noi che siamo nella casa dei padroni e abbiamo tutti la pancia piena. Ma pensa a quelle povere persone, quaranta euro è sempre meglio di niente.”
speedy_100
“ Si tutto sta bene, però con questo atto caritatevole che il Governo ha voluto concedere alle   persone indigenti”, replica Mammagatta “non risolve nulla, sarebbe stato più saggio darlo come aumento della pensione  accompagnato da un bel pacco di generi alimentari. Sarebbe stato meno offensivo”

“Dite dite” interviene Lulù “mica quelle persone povere possono decidere come fanno i deputati, che si aumentano indiscriminatamente i propri stipendi e i propri privilegi. Voi non sapete che la metà dei deputati va in Parlamento per schiacciare solo un bottone al comando dei propri capi e percepisce lauti stipendi!”

puffy_100“Ma è vero tutto quanto questo?” dice Ramsed ” e allora a voi gatti che cosa dovrebbero dare che pazientemente anche quando piove o fa freddo attendete ore ed ore per cacciare i topi che distruggono tutto? E a noi cani che dobbiamo fare la guardia notte e giorno difendendo la casa dei padroni dai ladri a costo della vita? Dovrebbero osannarci! Bene noi siamo fortunati, i nostri padroni riconoscono il sacrificio e ci gratificano! Altri nostri simili vengono solo maltrattati, povere bestie! Voi non sapete che ultimamente un cane lupo è stato costretto da un Giudice a stare tutto il giorno alla catena perché faceva il suo dovere abbaiando agli intrusi?. Il suo abbaiare dava fastidio alla gente!” 

mi_100A questo punto Miù informa “ In questi giorni ho udito che i padroni dicevano che alcune brave persone si stanno adoperando per promulgare una legge che estende anche a noi animali i diritti civili e che ultimamente con la nostra vibrante protesta abbiamo vinto la battaglia con Trenitalia e quindi possiamo salire sui treni accompagnati dai nostri padroni.”

“Speriamo” dice Mammagatta “che con la legge che tu hai enunciato le persone cattive si ravvedano e non abbandonino più i nostri simili per la strada e speriamo che venga affrontato il problema del randagismo e soprattutto vengono curati i malati.”

“Speriamo, speriamo bene!!” rispondono in coro i convenuti.
Cala la sera, gli animali per bene si salutano ed ognuno ritorna al suo lavoro.




Aggiungi commento

10


Codice di sicurezza
Aggiorna