Pin It
sterzo palmeQuella casa bianca che...
Alcune voci parlano di una casa bianca a Ferruzzano Marina, squadrata, a due piani, semplice ma elegante, in posizione panoramica fronte mare, circondata da belle palme che le conferiscono un carattere esotico, posizionata al Km 70,300 circa. L’ultima costruzione lungo la strada verso Africo Nuovo sul lato sinistro, forse appartenente a più persone. Sembrerebbe che durante l’estate scorsa (2008) la folta vegetazione presente intorno a questa casa sia stata bruciata da un impressionante incendio.

Poiché il territorio di Ferruzzano è molto vasto, ed io ci vado raramente per vacanze, francamente non sono nelle condizioni di verificare quale sia la casa (ammesso che esista davvero) a cui le voci fanno riferimento e se la vegetazione attorno ad essa sia andata veramente  in fumo l’estate scorsa.
Del resto la descrizione è molto generica e gli elementi a disposizione sono davvero pochi per avere una idea pur minima di quale casa si stia parlando (casa bianca a Ferruzzano Marina, squadrata, a due piani, semplice ma elegante, in posizione panoramica fronte mare, circondata da belle palme che le conferiscono un carattere molto esotico, posizionata al Km 70,300 circa, l’ultima costruzione lungo la strada verso Africo Nuovo sul lato sinistro), pertanto chiedo scusa se non so darne una più precisa indicazione.

Altre voci parlano poi di un provvedimento-denuncia, datato 2008,  dello stesso sindaco di Ferruzzano contro alcuni cittadini (forse due in tutto, magari tre) con la intimazione di pulire i propri appezzamenti di terra dalle erbacce a rischio di incendio.
Il provvedimento di per sé appare giusto, se applicato non soltanto a due-tre ma a tutti quegli appezzamenti di terra che si trovano nelle stesse condizioni (e nel comune di Ferruzzano, territorio prevalentemente non edificato, appezzamenti di terreno a rischio di incendio durante l’estate sono più di tre).

La gente come me è portata a domandarsi: il sindaco di Ferruzzano ha applicato per tutti gli appezzamenti di terra incolti, ed a rischio di incendio estivo, lo stesso provvedimento denunciando tutti i relativi proprietari? O ha adottato, invece, il solito provvedimento  noto a tutti i Ferruzzanoti con il nome “provvedimento con lo sterzo” brevettato ai tempi dell’ultimo terremoto per gli elettori cattivi, in base al quale venivano dichiarati pericolosi gli appartamenti al piano terra e sicuri, quando conveniva, quelli al piano di sopra?  (Lo stesso tipo di “provvedimento con lo sterzo” si dice  sia stato applicato per l’assegnazione delle case pubbliche).

E se il sindaco avesse denunciato soltanto qualcuno (si dice solo un cittadino) e non tutti, per quale motivo non avrebbe agito  equamente e con imparzialità? Per antipatia personale?… O per compiacere qualcuno a cui non avrebbe potuto dire di no?...

A mio parere dovrebbe essere imbarazzante per un sindaco, che ha il compito di applicare IN MODO COERENTE la legge nel proprio paese, se si scoprisse invece:
- non solo che lo stesso sindaco non avesse adottato il medesimo provvedimento su tutti gli appezzamenti di terreno a rischio di incendio, fra cui il terreno con la casa bianca, squadrata…….ecc….;
- ma addirittura che quella casa (il cui terreno circostante  avrebbe subito l’incendio sopra descritto)  esistesse davvero ed appartenesse a persone vicine al sindaco stesso…….e magari proprio alla famiglia del sindaco…

Questi interrogativi potrebbero essere approfonditi dagli stessi Ferruzzanoti, se interessati a far rispettare le regole nel proprio comune, che vivono sul posto e sicuramente sono più informati.

M.F.D.