Pin It
conigliMartedì 17 ultimo scorso c’è stata la trasmissione televisiva di Telespazio tv trasmessa in diretta  alle ore 21 e 30. Orario cristiano. Quasi tutti i ferruzzanesi erano incollati allo schermo. Radiocivetta ne aveva dato l’annuncio due giorni prima e sappiamo che il messaggio era stato raccolto dalla popolazione. Durante la trasmissione, nonostante i ripetuti appelli del conduttore Michele Macrì a telefonare per esprimere la propria opinione in merito al caso Gullace e all’operato dell’amministrazione, NESSUNO ha telefonato. Eppure le linee telefoniche del programma erano libere e raggiungibili.
Due sole le chiamate e senza difficoltà. Del direttore del DIBATTITOnews dr. Francesco Gangemi e la mia, direttore di Radiocivetta e J’Accuse. Sappiamo che il giorno dopo a Ferruzzano fioccavano  i giudizi, positivi e negativi,  sulla trasmissione.

Alla redazione di Radiocivetta, nei giorni successivi  il programma, sono giunti commenti all’acido cloridrico contro i Gullace e all’acqua di rose a favore dell’amministrazione comunale. Commenti inviati dai soliti detrattori anonimi e vili. I conigli sono dei leoni al  loro confronto. Perché dico questo? Perché i commentatori infamatori avrebbero dovuto avere il coraggio di chiamare in trasmissione e sciorinare il loro pensiero. Ma si sono guardati bene dal farlo. Ci sarebbe stata una discussione, un contraddittorio. Ma non lo hanno fatto. Preferiscono pugnalare nascosti da uno pseudonimo o da un nome come “Giuseppina” per vomitare stupidaggini.  A Giuseppina, che non so chi sia,  rispondo qui dicendole che  un'abitazione occupata dai mobili e altri arredi vari è un'abitazione comunque occupata. Anche se momentaneamente per diverse ragioni gli umani abitano fuori. E la solitudine,  la bontà e l'età avanzata, se queste sono le ragioni addotte da Giuseppina nei suoi commenti a favore dei signori Spanò, non sono i requisiti  richiesti per legge per occupare una casa già occupata. Non ho nulla contro i signori Spanò. Non li conosco nemmeno.Ma le regole sono regole e la magistratura deve fare chiarezza.

Naturalmente Radiocivetta non è la radio dei diffamatori. Non da loro voce.   E' la radio dei giusti,  e non ha pubblicato  questi commenti. Perché questi commenti, se fondati,  si sarebbero dovuti  fare in diretta televisiva. Una grande opportunità per chi dice la verità e non ha paura di dirla. Radiocivetta è dalla parte della Verità e non si fa strumento di questi personaggi capaci solo di calunniare.

Qualcuno ha anche commentato che le foto di Ferruzzano inserite negli articoli sono vecchie. Rispondo che quelle foto sono attuali e veritiere. E ne abbiamo le prove. Nulla è cambiato da quando sono state scattate. Ma quando imparate a farvi un esamino di coscienza e a non infamare, cari velenosi ferruzzanoti? In quale partito siete andati a scuola?

Informiamo che il 31 di marzo sarà il termine per il sondaggio in corso sull’indice di gradimento dell’amministrazione comunale.

Ad oggi è in vantaggio,  di poco, il gruppo che non vuole questa amministrazione e vuole il commissariamento del comune. Ma noi sappiamo che se si arma lo squadrone dei “si” a favore dell’amministrazione comunale, e ne ha i mezzi, vincerà la  fazione che vuole che lo squallore continui. A favore delle loro tasche. Ci piacerebbe che così non fosse ma la libertà di pensiero , ad oggi a  Ferruzzano, è una fantasia. Ma io spero sempre che le cose possano cambiare. E cambieranno. E' un buon augurio.

Aggiungi commento

10


Codice di sicurezza
Aggiorna