Pin It
sconfittosahib
“Maschi” italiani puttanieri. Ora si scoprono moralisti. E sono quelli postcomunisti. Omuncoli invidiosi del successo del Berlusca. A parte qualche eccezione  dovuta ad una mutazione genetica.






partitocomunistaIo mi chiedo: da quando fa legge guardare dalla buca della serratura e urlare allo scandalo politico perché in casa dell’osservato illecitamente si danno feste o si va a feste di compleanno? Ma siamo veramente arrivati a questo squallido punto? Ma veramente non sanno più che inventarsi gli oppositori del Cavaliere, stravotato alle elezioni, e farneticano come vecchie bagasce in disarmo  e checche allo sbando? E voi degli Arcigay state manzi, non vi agitate. Comunque lo si voglia chiamare, il pan bagnato è sempre pan bagnato. Non è che se vi chiamano gay cambia la sostanza. Nobili siete, sia che vi si chiami gay, se poliglotti  intelligenti e di sinistra, o checche o froci, se si viene dar Tufello o si parla terra terra. Voi siete comprensivi e senza dubbio capirete che non tutti possono essere colti e inglesofili.

L’ultimo urlo disperato dei moralizzatori: “ o ci da spiegazion
i ( Berlusconi, ndr.) o se ne va!”. Ma spiegazioni su cosa, su chi? Ma che volete! Tra le vostre fila, cari postcomunisti,  militano froci, pardon gay, con rispetto parlando, trans,  intelligenti universitari morti di fame che al posto di leggere qualche trattato di studio guardano il grande fratello e  odiano Berlusconi  “ che può e loro non possono”. Questo il movente dello sproloquio e dell’avversione.  Questi i personaggi squallidi telecomandati dai media. Loro parlano di morale calpestata perché qualche ragazza è stata vista nelle ville del Cavaliere… roba da non credere. O si è imbecilli o in malafede. O tutti e due. Ormai non si parla d’altro. Non si scrive d’altro. Per stornare l’attenzione da cose serie e ben più gravi.

togliatti-palmiroiottiParlano di mogli tradite, della povera Veronica/Mirian abbandonata e umiliata e non ricordano “ il Migliore”, il Palmiro  Togliatti,  segretario del PCI, che con moglie legittima a carico si infrattava con la Nilde Jotti sua allieva di partito ventisette anni più  giovane di lui.  Lei agli albori della sua vita politica, lui il Pigmalione. L’avrà plagiata? Lui vecchio e potente, lei giovane e carina. Per lei ha lasciato moglie e figlio. E parliamo di sessant’anni fa quando non esisteva il divorzio in Italia ed esistevano i bordelli. All’inizio della  storia d’amore  “ Il Migliore”  ( di che?)  ha imposto il silenzio “ai suoi” . Come la mettiamo?  Questo non lo contano i candidi compagnucci? Carriera fulgida di Palmiro e Nilde. Osannati. A loro non fu chiesta la testa, ma furono glorificati e presi ad esempio. Una “rovinafamiglie” che è salita ai più alti scranni  di Montecitorio, Presidente della Camera,  con il suo chignon da austera signora. E ora è scandalo se qualche ragazzotta va alle feste del Cavaliere- Presidente. Ma non fateci vomitare, il nostro stomaco  si ribella solo nel vedervi apparire, carissimi moralizzatori dell’opposizione, postcomunisti. Non siete mai spariti. Avete solo cambiato look ma il contenuto resta. Gli elettori italiani non vi hanno voluto al Governo. Abbiate la decenza di rispettare il volere del popolo. Voi che vi proclamate difensori del popolo (?).


ilmanifestomassimo-dalemaCari sinistracci, fate vomitare per la pochezza che dimostrate. D’Alema chiede spiegazioni. Ancora noi attendiamo di sapere qualcosa sull’affare Unipol. O la sua impunità parlamentare lo protegge? Per decenza dovrebbe tacere. Lui e i suoi compagnucci.

Abbiamo problemi seri in Italia da risolvere e Silvio li sta risolvendo alla grande, nonostante questi sciacalli lo stiano azzannando. Portate fatti politici non presunte scopate che quand’anche fossero vere agli italiani non importano un fico secco. E a voi per primi. Ma rosicate. Avete montato un “caso” ad arte. Nessuna meraviglia se ci fosse l’aiutino esterno di qualche infiltrato vostro tra le fila dei fidatissimi del Cavaliere. Non sarebbe la prima volta né una novità. Lo spionaggio funziona e si usano tutti i mezzi per screditare.

silvio-bAlle sinistre del globo non conviene che Silvio Berlusconi, che di sinistra non è, abbia successi. Non possono permettere di “perdere” l’Italia con interessi annessi e ti creano questo baccano mediatico, Berlusconi e le femmine. E vivaddio, almeno a lui le femmine piacciono. Lo dimostra il fatto che non ha sposato in seconde nozze  un’ancella di Madre Teresa di Calcutta ma un’attrice con un corpo da sballo che tanti hanno potuto ammirare nel suo fulgore senza troppi orpelli addosso. Ma non è questo il punto.  Berlusconi è una persona perbene che sa vivere, al contrario di tanti personaggi squallidi dell’intellighentia e della sinistra oppositiva. E’ un ottimo padrone di casa e a casa sua è padrone di fare e non fare quello che vuole, senza dare spiegazioni al Franceschini ( chi è ?)  a Massimo D’Alema e soci.

Primo, chi ha detto che sia stato lui ad invitare donne di dubbia moralità, e non un infiltrato tra gli “amici”? Secondo, se fosse vero, se le avesse invitate lui, le signorine  non sono state trascinate con la forza. Terzo, se avesse pagato il loro viaggio e soggiorno con annesse regalie, i soldi non sono stati sottratti alle casse dello Stato. Quarto punto e più importante: e chi se ne frega di quello che
Silvio fa nella sua vita privata! Oppure la sinistra all'opposizione si è arrogato il  privilegio di Pater Familias e Silvio è un loro schiavo senza diritto di emancipazione?

Noi siamo persone intelligenti e non vecchie “mai state mogli” che non cacciamo le “bocche di rosa”, né gridiamo allo scandalo. Chi grida allo scandalo sono quei “puri” che rosicano dall’invidia e non hanno argomenti da portare se non beceri guardonismi da grande fratello. Ma lo fanno scientificamente con l’intento di buttare il Governo. Questo è lo scopo. I poveri di mente ci cascano e ogni giorno a pranzo, cena e colazione, sui posti di lavoro parlano del mascalzone Berlusconi, li ho sentiti io, li sentiamo tutti. Ma mascalzone perché? I mefistofelici senza scrupoli stanno tessendo una trama per buttarlo fuori. Sulle puttanate.

veronica-lario
nudi-veronicaGrazie Veronica, sei stata una vera signora. Con le tue letterine alla stampa “discrete e la tua vita discreta” hai dimostrato di odiare tuo marito. Non di amarlo come scrivi. Gli hai fatto un bel servizietto. Ti candiderai con il PD? Tuo marito Silvio è veramente un signore e ancora ti tutela, un altro ti avrebbe preso a calci. Ti avrebbe rimandato ai tuoi verdi tempi quando la tua bellezza brillava senza veli dai palchi di teatro e non solo, ed era la tua vera e unica ricchezza che hai saputo  gestire bene. Ma taci e sparisci. Hai fatto più danni tu “in famiglia” che l’opposizione intera. Se sei frustrata fatti una preghierina e vai a dormine. Non farai danno così. Oppure trovati un uomo giovane e pieno di ormoni. I soldini non ti mancano.

veronicucciaInsomma fai qualcosa, ma toglici dallo sguardo la tua immagine triste di madonna ferita e addolorata. Abbiamo tanti seri e gravi problemi che le tue delusioni d’amore e di soldi ci fanno incazzare. Noi abbiamo delusioni d’amore, di mancanza di  moneta e di lavoro, di casa  e di malattie e il pensiero di rivolgerci al sistema sanitario nazionale ci fa accapponare la pelle e i tuoi piagnistei sinceramente ci fanno girare i coglioni. Sei già matura. Diventa più matura. Gli anni ce li hai. Ma gli anni non bastano per dire che siamo maturi e saggi.  Può essere che tu stia male. Allora preoccupati della tua salue senza pensare a quella di tuo marito che dici essere precaria. E non fare stare male noi elettori che vogliamo tuo marito al Governo e in maggioranza lo abbiamo votato. Facci questa grazia, sora Veronica.      



Aggiungi commento

10


Codice di sicurezza
Aggiorna