Pin It
brunetta parlavenezia-canal-grande-160Ogni tanto ne tira fuori una!  Prima i “fannulloni” ora i “bamboccioni”. Dev'essere un tipo scherzoso.  Oppure in Italia forse non non ci sono problemi più seri.
Visto che la storia dei “fannulloni” non ha avuto successo e che la legge sta miseramente naufragando di giorno in giorno, all’On. Brunetta è venuto in mente  di rivolgersi ai “bamboccioni”.
Chi sono questi? Sono giovani, donne e uomini, che non vogliono lasciare la casa dei propri genitori ed andare a vivere per proprio conto.

Gli uomini  penseranno: ma chi me lo fa fare a mettere su famiglia visto che oggi le donne sono diventate molto evolute e che rifiutano il ruolo che ha la famiglia tradizionale e non vogliono più rischiare, come a volte accadeva, di essere schiave di uomini sfaticati?
Le donne oggi vogliono conquistare la loro autonomia, lavorando e condividere con i maschi gli impegni domestici  in tutto e per tutto, specie quando vi sono i figli da accudire, accompagnarli e riprenderli all’asilo e/o a scuola. I giovani mariti, debbono anche loro lavorare dalla mattina alla sera, cucinare, fare la spesa, fare bucati, etc.
Questo quando le cose vanno bene. Ma molte volte, dopo alcuni mesi dal matrimonio, visto la fatica  della convivenza, si separano e tornano ad essere “ bamboccioni” con a carico a volte anche di figli.
Ci dobbiamo stupire se questi giovani trentenni più o meno, con queste rosee previsioni, scelgono allora di  fare i “bamboccioni”?
L’On. Brunetta pur di mandarli fuori casa a “soffrire” gli ha ipotizzato un indennizzo mensile di 500,00 euro.
Ma questi non hanno abboccato all’amo. Pensate un po’. E’ mai possibile che un individuo rinunci ad alloggiare in una casa dove la mamma lo accudisce,  lo tiene al caldo nelle giornate fredde invernali,  la sera quando si corica gli rimbocca le coperte,  e inoltre gli prepara succulenti pranzetti?
Ma questi non sono i “bamboccioni”, io li chiamerei “ furbetti”  
Per stanarli da questa beatitudine, l’On. Brunetta ha proposto che l’ indennizzo di 500,00 euro dovrebbe gravare, ecco un’altra assurdità, sui fondi di pensione. Che bella idea! Ma ci viene un forte dubbio: per caso quando ha proferito la proposta aveva forse alzato il “gomito” bevendo qualche “prosecchino” in più?

brunetta per manopx130Una parentesi rosea: l’On. Brunetta ha annunciato che convolerà quanto prima a nozze con la Sua amata. Allora passerà da “ bamboccione” a “donno di casa”.

venezia-gondolaOra l’On. Brunetta, di cui abbiamo ampia stima, è stato designato quale concorrente per la poltrona di Sindaco di Venezia, e gli auguriamo un grande successo, speriamo che con la sua mente fervida pensi al come risolvere i molteplici problemi della città iniziando dalla pulizia dei “campi” dalle erbe infestanti, di contrastare la vendita di oggetti falsi e griffati,  a regolare  l’afflusso degli extra comunitari, di regolamentare i traffici marittimi dei vaporetti gestiti dall’ ACTV e di abbassarne l’esoso prezzo del biglietto come pure le tariffe esorbitanti dell’affitto delle gondole e dei motoscafi considerando che i proprietari non pagano da anni uno “sgheo” di tasse.
E che dire della produttività degli impiegati comunali sempre introvabili? Altro annoso caso.
Allora, caro On. Brunetta si dedichi a risolvere i tanti problemi che affliggono la città di Venezia da anni e come sempre mi viene da dire: metidi, metidi, metidi ed ancor più metidi!

Pasquino, la voce di Roma   30.01.10 

Aggiungi commento

10


Codice di sicurezza
Aggiorna