Oggi primo giorno di elezioni e a questo proposito vogliamo fare alcune domandine agli amministratori pubblici. Ai politici "comunali" di Ferruzzano.
Chiediamo dunque all'amministrazione comunale di Ferruzzano alcune, non troppe,  spiegazioni. Non saremo delusi se non avremo risposte. Mai le abbiamo avute ai nostri innumerevoli appelli di chiarimenti e trasparenza. Sono appunto talmente "trasparenti" da non vedere e non sentire i nostri appelli. Pazienza. Avranno sicuramente altro da fare. Comunque chiediamo lo stesso.

ferruzzano-lungomare-franato-27-03-2010-px500
ferruzzano-lungom-frana-27-3-2010-500px
ferr-lungom-frana--partic


Come vengono spesi i soldi pubblici? E con quali risultati? Questi? Complimenti! Se questi sono gli effetti
c'è da stare allegri!
I lavori pubblici a Ferruzzano sembrano come la tela di Penelope. Che si tesseva di giorno e si sfilava la notte... Così c'è sempre da fare, da spendere e da guadagnare per "costruire opere eccezionali!" Ad effetto terremoto.Tanto per stare in sintonia con l'Aquila e le Filippine. Solo che lì è la madre natura che si è ribellata. Qui è la madre amministrazione che provvede. Tanto per essere tutti fratelli uniti nelle disgrazie. Per condivedere...
Da sottolineare che l'opera di cui parliamo, il lungomare "buono", sotto la stazione ferroviaria, sarebbe stato sottoposto a verifiche non molto temppo fa. Forse meno di un anno fa. Aspettiamo una smentita. Se questo che scriviamo corrisponde a inesattezze. Ci piacerebbe.

Durante la nostra passeggiata di ieri, sotto un bel sole primaverile, abbiamo ammirato altri stupendi scorci panoramici. Sempre alla marina di Ferruzzano. Eccoli. Ammirate queste altre immagini. Oltre quelle del lungomara franato e nemmeno recintato. Per la sicurezza dei cittadini. Al Comune di Ferruzzano le gambe dei concittadini costano una tombola. Ma non c'è problema. Evidentemente possono risarcire...

Vogliamo condividerli con voi, cari lettori, questi angoli incantati. A lato della statua della Madonna di Lourdes, a poche decine di metri dalla chiesetta cattolica e da quella evangelica, nel "cuore" del borgo moderno, potete ammirare un cumulo di spazzatura. Forse magari è un monumento di arte moderna e noi non lo comprendiamo. Le pietre sono finite e si procede con la tecnologia. Antenne, televisori  e altri ferri vecchi.

Passeggiando lungo l'argine si può ammirare il torrente e il laghetto sotto il ponte di ferro che si getta nel mar. Anche se questo è un panorama vecchio. Già visto da anni. Ma immutabile come il tempo. Ammirate lo splendore di questi angoli meravigliosi.
Le ringhierine appese. Per la gioia di qualche poveraccio, vecchio o bambino, che può capitombolare giù, nel torrentello. E il salto non sarebbe di poco
.E vi assicuriamo che ce ne sono ancora tanti di questi angoli incantevoli. Anche "migliori".

ferruzzano-ringhiera-torrente-700px
ferruzzano-angolo-panoramico-700px
ferruzzano-torrente-profumato-27-3-2010
ferruzzano-ponte-fogna-27-3-2010