Pin It
giuseppe scopelliticalabria-regioneUn antico proverbio popolare dice: “ Credevo che piovesse ma non che diluviasse “ !
Il resuscitato centrodestra conquista ben sei Regioni nonostante abbia commesso evidenti clamorosi errori; se non ci fossero stati, la disfatta della sinistra sarebbe stata catastrofica.Tra le Regioni conquistate quella che ha un sapore particolare è a mio avviso quella della Calabria.

Finalmente è stata spezzata quella omertà che da sempre è l’arma micidiale della criminalità la quale ha imbrigliato con la sua spregiudicata dittatoriale autorità la gente calabrese riducendola in molti casi a livello di schiavi.
Si spera che Scopelliti, già Sindaco di Reggio Calabria, riesca a spezzare la catena della criminalità e riportare in questa Regione la legalità e l’ordine. Ha sconfitto il Suo antagonista Loriero in modo netto, senza appello.
Però, dopo l’eclatante vittoria dovrà affrontare molte problematiche tra cui l’eliminazione di quelle squallide costruzioni realizzate lungo la costa del mar Tirreno che deturpano quella meravigliosa vista di insuperabile bellezza. Altro che le isole da sogno propagandate dove tutto è artificiale !
Però, poi, in ordine di priorità, dovrà far fronte all’esecuzione degli urgenti lavori per la difesa del suolo la cui conformazione geologica è sempre più in precario declivio.
Dovrà impegnarsi a fondo per dare lustro a quel porto di Gioia Tauro, landa deserta, costato miliardi e miliardi di vecchie lire, ora inutilizzato in gran parte.
Soprattutto dovrà rilanciare il turismo con la costruzione di adeguate opere strutturali specie per quanto riguarda la precaria situazione delle strade di penetrazione.
Dovrà ancora impegnarsi a fondo per riportare la sanità ad un livello di accettabile efficienza.
Ha dalla Sua parte gente, che ben guidata, può offrire una preziosa collaborazione, perché la fattibilità, la capacità e l’intelligenza della gente calabrese è ben nota.
Se riuscirà a risolvere tutti questi problemi che da anni nessuno ha voluto affrontare, la Regione potrà competere con quelle del nord portandosi quasi alla loro pari.
Da una osservazione esterna la nomina di Scopelliti può essere definita “ la persona giusta nel posto giusto “.
Però non può abbandonarsi all’euforia della vittoria, deve stringere i tempi e mettersi immediatamente al lavoro.
Il percorso è lungo e faticoso, ed è augurabile che al termine del mandato possa essere premiato per la Sua efficienza.
A Reggio Calabria ha operato bene, si spera che faccia altrettanto nella Regione conquistata.
Buon lavoro Scopelliti.
Pasquino, la voce di Roma  31.03.2010