Pin It
marta-mariaRegina Mundi - Commento al Vangelo di Domenica 18 Luglio 2010

“Cari amici,
Quando ascoltiamo qualche sacerdote che ha il carisma di toccare i tasti giusti con un bel commento al Vangelo e alle letture della domenica, ci sentiamo piu' invogliati a leggere la Parola di Dio per trovare in essa la Sua vicinanza. Scopriamo che il Signore da sempre ci cerca per manifestarci il suo Amore.
Regina Mundi, grazie alla disponibilita' di alcuni sacerdoti, vi propone qualche 'Commento al Vangelo' della domenica, con l'augurio che ciascuno possa trovare un valido aiuto e un maggiore amore per la Parola di Dio."

(Email giunta alla nostra redazione da "Regina Mundi" sito on line - www.reginamundi.info)


Regina Mundi: "Il Commento al Vangelo della domenica è una grande grazia che possiamo accogliere almeno una volta alla settimana. E’ l’atto dello spezzare il pane perché possiamo “mangiarlo” e assimilarlo.
È un “togliere la buccia” come dice padre Alfio, e guardarci dentro.
Nelle nostre giornate piene di “cose importanti“ da fare, in cui tutto concorre a farci vivere una vita frenetica, non riusciamo a trovare spazio per la riflessione e la lettura della Parola di Dio, indispensabile per nutrire la nostra anima e dare il giusto orientamento alla nostra vita. Abbiamo particolarmente bisogno di essere aiutati a capire la Parola di Dio e il commento al Vangelo, ci aiuta a comprenderlo e ad applicarne gli insegnamenti alla nostra vita. E’ bello e confortante sentire la Parola di Dio così intima, così vicina alla nostra vita. Quando ascoltiamo qualche sacerdote che ha il carisma di toccare i tasti giusti con un bel commento al Vangelo e alle letture della domenica, ci sentiamo più invogliati a leggere la Parola di Dio per trovare in essa la Sua vicinanza. Scopriamo che il Signore da sempre ci cerca per manifestarci il suo Amore."

vangelo"In quel tempo Gesù entrò in un villaggio e una donna, di nome Marta, lo accolse nella sua casa. Essa aveva una sorella, di nome Maria, la quale, sedutasi ai piedi di Gesù, ascoltava la sua parola; Marta invece era tutta presa dai molti servizi. Pertanto, fattasi avanti, disse: "Signore, non ti curi che mia sorella mi ha lasciata sola a servire? Dille dunque che mi aiuti". Ma Gesù le rispose: "Marta, Marta, tu ti preoccupi e ti agiti per molte cose, ma una sola è la cosa di cui c'è bisogno. Maria si è scelta la parte migliore, che non le sarà tolta".
Luca (9,51-62).

padre-alfio

Meditazione di Padre Alfio Vasta- Per ascoltare l'omelia cliccare QUI -
( http://www.reginamundi.info/commento-al-vangelo.asp )