Pin It

Cosa fanno i medici quando non fanno i medici

previdenza-copertina-800px"Una pediatra racconta se stessa". Titolo dell'intervista. La dottoressa Marando, più che raccontare se stessa racconta di tanti orrori incontrati nel corso della sua lunghissima carriera ospedaliera. Denuncia la mancanza di trasparenza di atti amministrativi, l'arroganza dei superiori. Le assunzioni "stravaganti". Cambi di ruolo e di posizione di personale senza un giusto perchè. Della lesione della dignità di tanti lavoratori "oscuri" e di premiazioni con posti di comando senza rispettare quella che si chiama meritocrazia. Nella lunga intervista rilaciata tutto questo ha raccontato Ernesta Adele Marando ma per questioni di spazio giornalistico si è dovuto sintetizzare il contenuto. Pertanto non tutto è stato possibile rendere noto. Siamo contenti  che si sia dato spazio a quanto denunciato su  quanto accade nelle sale parto durante le interruzioni volontarie in stato avanzato di gravidanza. 

prev-intervista-pg23-800pxRacconta dell'aberrante realtà di interruzioni di gravidanza in stato avanzato, entro comunque i termini che la legge stabilisce. Interrruzioni che talvolta sortiscono in nascite di neonati con segni di vita o addirittura vitali e delle allucinanti chiamate in emergenza in camera operatoria dei neonatologi per rianimare questi feti estratti "per legge" e vivi nella pancia della madre che non hanno avuto la decenza di "uscire morti". Questi episodi accaduti non molti anni fa ma ancora di questi tempi. In una città come Roma. E in tante altre città. Si dovrà modificare questa legge telebana.

E tante altre cose ha detto ancora altro. Ha parlato dei Laogai, i lager cinesi dove migliaia di vittime che si ribellano ad un sistema di potere criminale sono sottoposte ai lavori forzati e al lavaggio del cervello. Un esempio:La legge del figlio unico emanata da questo sistema. Quelle quelle donne  per "disgrazia" rimangono incinte e non  rientrano "nella lista di quelle a cui è permesso, vengono costrette ad abortire anche a termine di gravidanza. Leggere un articolo del nostro direttore, appunto Ernesta Adele Marando, di cui vi invichiamo il titolo. Basta cliccarci sopra e si apre. Eccolo:....... Ha lanciato dalle pagine della Previdenza, ma non c'è stato lo spazio per pubblicarlo, un appello alle sociteà civili (ma dove sono?) a che intervengano a fare cessare questo massacro di bambini prima di turto e di donne. Donne che a forza di abortire e di essere abortite (si preferisce il figlio maschio e se deve essere unico"si lascia il posto per questo" saranno estinte in pochi anni. Già scarseggiano con una gravissima disparità dei due generi. I maschi abbondano. Uno squilibrio che porterà gravissime conseguenze.Leggere un articolo del nostro direttore, appunto Ernesta Adele Marando, di cui vi invichiamo il titolo. Basta cliccarci sopra e si apre. Eccolo: "Laogai". Cina. Violati i diritti umani. Lo sterminio degli innocenti

“Una pediatra racconta se stessa” Medico e Giornalista, pubblicato a a pagina 23 del numero 5 del giornale,  è il titolo all’intervista alla dottoressa Marando realizzata da un giornalista dell'EMPAM nella sede centrale di Via Torino a Roma in un giorno di alcune settimane fa e pubblicata su "il Giornale della PREVIDENZA" di questo mese di maggio 2011.

Questo giornale a periodicità mensile inviato gratuitamente ogni mese aquattrocentocinquantamila ( 450.000) medici e odontoiatri italiani.  A tutti gli iscritti agli Ordini d’Italia. Tratta di argomenti di tipo scientifico, di ricerca medica, di temi legali e fiscali, di normative contrattuali. Inoltre dedica alcune pagine a figure di medici che si distinguono, oltre che per il loro impegno professionale medico, anche in altri campi. Come nell’arte, la letteratura, il volontariato, il giornalismo, la fotografia e altro ancora. Ecco la copertina del giornale, l’indice per vedere gli argomenti trattati questo mese di maggio e l’intervista.

gigli-1-500pxA pagina 24 dello stesso giornale un'altra figura di medico Beniamino gigli, pediatra, che ha fondato un'associazione in onore del nonno il grande tenore Beniamino Gigli. Il titolo dell'intervista: "Il pediatra e la musica". Ecco ancora le pagine relative alla sua dell'intervista:

Ricordiamo che Radiocvetta nel mese scorso di aprile aveva dedicato un articolo al medico Beniamino Gigli. Se cliccate su questo titolo Quando la lirica si incontra con la medicina lo aprirete e ascolterete anche dei bravi di suo nonno. L'indimenticabile tenore Beniamino Gigli

Nota redazionale: Potete aprire le pagine in formato pdf della copertina, dell'indice e delle interviste dei due medici. Le dimensioni dei documenti sono più grandi e quindi più facili da leggere. 
Per aprirli cliccate QUI (copertina) QUI (indice) QUI (intervista Ernesta A.Marando) QUI e QUI (Intervista Beniamino Gigli - 2 pagine)

 

Aggiungi commento

10


Codice di sicurezza
Aggiorna