Pin It

Vogliamo elezioni subito! Non accettiamo il golpe. Abbiamo subito un atto di forza. I vincitori delle elezioni costretti a inginocchiarsi davanti ai vinti. Non possiamo tacere. Non non ci inginocchieremo.

profughi-alabanesicomunismo-nazismoQuesto il comunicato diramato ieri sera dall’Ufficio di Presidenza PdL:

“Ecco il comunicato finale dell'Ufficio di Presidenza del Popolo della Libertà, tenutosi questa sera ( 12 novembre 2011 ndr) a Palazzo Grazioli. "L’ufficio di Presidenza del Popolo della Libertà ha approvato la proposta del presidente, Silvio Berlusconi, e del segretario politico, Angelino Alfano, di dichiarare al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, la disponibilità al conferimento dell’incarico al senatore Mario Monti per la formazione di un governo tecnico. L’Ufficio di Presidenza sarà riconvocato dopo l’incontro tra il Presidente incaricato e la delegazione del Pdl, così da consentire la verifica circa l’esito di un confronto in merito alla composizione dell’esecutivo, al programma proposto e ai tempi del mandato".

Cari del Pdl, gli elettori non vi avevano dato questo mandato. Avete tradito la nostra fiducia. O siete sotto ricatto? Oggi, domenica 13 novembre 2011,  è il primo giorno ufficiale della gestione comunista sulla nostra sventurata Italia.

Ma chi è Monti? Chi l’ha votato? Un neosenatore di cui non ne sentivamo la mancanza ( non si capisce la necessità di un nuovo affiliato alla casta. E in tempi di Repubblica non si può accettare che avvengano queste investiture che sanno di oligarchia. Di dispense da parte di dittatori che non guardano quante persone muoiono letteralmente di fame.
Monti “apprezzato a livello internazionale”. Ma mai votato dagli italiani… Quali sono i suoi programmi? Manca un giorno, domani lunedi, all'avvio del suo risanamento e non sappiamo come. Non ha presentato nulla. Solo la sua bella persona ora anche "Onorevole" a spese degli italiani. Ci mancava un altro senatore a vita. Questo è davvero il paese degli sprechi!

Silvio ti sei e ci hai consegnato al comunista Napolitano e soci  facendo si sprofondare in un profondo rosso.

Tu ti sei arreso. Ma noi non ci arrenderemo. Noi non siamo ansiosi di vedere il nuovo schieramento.   E siamo italiani. Non vorremmo essere come i nostri vicini albanesi che negli anni novanta sono fuggiti da una dittatura comunista. E non solo loro purtroppo.


Vogliamo elezioni subito!

 


Aggiungi commento

10


Codice di sicurezza
Aggiorna